Banner-animato

RIONE TERRA, STARE A CASA PER RIPARTIRE PIÙ FORTI DI PRIMA: PARLA COACH CHICCO SCHIANO

L’Italia è in quarantena, le vite di ognuno di noi sono di fatto “sospese”. L’economia mondiale si è fermata così come lo sport con i Giochi olimpici di Tokyo, in programma per quest’estate, rinviati al 2021. Il tutto a causa di un maledetto virus, il “coronavirus” o scientificamente catalogato “Covid-19”. Non è un film ma la nuova sfida che noi tutti, indistintamente, siamo chiamati ad affrontare e a vincere. Stando a casa. Sì, strano a dirsi, ma questo nemico invisibile si batte così. Questo il diktat generale che costringe anche noi del Rione Terra Pozzuoli Volley a mordere il freno della nostra passione da oltre un mese: ultimo match disputato, la vittoria davanti ai nostri tifosi al PalaErrico nel derby con la Sacs Volley World Napoli.

E quindi? E quindi resistiamo, con la speranza di scendere in campo al più presto ma facendo “i compiti” rigorosamente a casa, assegnati dal prof. Antonio Di Vicino, nostro preparatore atletico, in modalità “smart working” (o lavoro “agile” per i nostalgici della lingua italiana). Siamo quindi in stand by, la giusta occasione per fare un primo bilancio con chi è entrato a far parte della meravigliosa creatura del presidente Giovanni Coratella a partire da quest’anno: Francesco Schiano, per tutti Chicco, allenatore in seconda della prima squadra nonché coach delle giovanili gialloblu. “Siamo estremamente soddisfatti di quanto fatto sin qui con i nostri ragazzi del settore giovanile – esordisce Chicco – peccato fermarci proprio nel momento più bello della stagione con l’under 16 che era appena approdata alle semifinali di categoria. Al Rione Terra Volley c’è programmazione e passione, l’elevato numero di iscritti è il segnale che stiamo lavorando nella giusta direzione. Con coach Costantino Cirillo e Simone Confessore tanto bene stiamo facendo anche con i gruppi dell’under 14-13 e under 18 che prendono parte al campionato di serie D. La prima squadra è solo la punta dell’iceberg di una realtà curata nei minimi dettagli dal presidente Giovanni Coratella che ci è sempre vicino consigliandoci ma, seguendo anche ogni partita, sempre. – passando poi alla serie B – Al di là di tutto credo che se avessimo avuto la possibilità di proseguire il campionato credo che ce la saremmo giocata fino alla fine per un posto nei playoff. Questo era il nostro obiettivo ed era nelle corde della squadra brava a superare un periodo di appannamento dovuto anche ai tanti infortuni che ci hanno penalizzato nella seconda metà del girone di andata. Sensazioni al primo anno? Bellissime, è stata anche un’occasione di crescita personale in una realtà sportiva sempre più ambiziosa con persone meravigliose ed atleti straordinari. Non vediamo l’ora di ripartire, ora però la cosa più importante è stare a casa per superare questa emergenza sanitaria”.

Lascia un commento

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi