Banner-animato

RIONE TERRA SOTTOTONO ALL’ESORDIO: MARCIANISE VINCE 3-0

MARCIANISE– Non inizia nel migliore dei modi il campionato del Rione Terra Volley, sconfitto sul difficile campo della Mya Marcianise con un netto 3-0. Il rinnovato sestetto di coach Cirillo ha giocato solo a sprazzi, sciogliendosi come neve al sole alle prime avversità al cospetto di un avversario che nei momenti chiave del match ha dimostrato il proprio valore. Per i puteolani è già tempo di pensare alla prossima sfida casalinga con l’Isola Sacra Fiumicino, in programma sabato 30 gennaio (ore 18:30) al PalaErrico.

IL MATCH– Al PalaNovelli di Marcianise aria frizzante, tanta e palpabile è la voglia di tornare a giocare dei protagonisti e l’avvio di gara lo dimostra. Subito in campo per il Rione Terra l’opposto Fabio Di Florio, le bande Danilo Flaminio e il capitano Antonio Guancia oltre l’arrivo last minute, il centrale Mario Giacobelli, assente per qualifica, invece, l’altro volto nuovo, il centrale Emanuele Fastoso. Tanti scambi veementi e prolungati in avvio ed a condurre è il Rione Terra: 2-5, di Alessio Cesario il primo punto di marca gialloblu. Time out per coach Libraro e il Marcianise entra in partita: Tartaglione fa vedere di che pasta è fatto, cambia l’inerzia del set, e della partita, portando i suoi sul 12-9. Questa volta è coach Cirillo a chiamare sospensione, Pozzuoli sembra trovare la quadra con Di Florio (15-17) ma lo sprint decisivo è dei padroni di casa che vincono il set sul 25-19. Nel secondo set i flegrei patiscono il colpo e commettono molti errori (11 gli errori tra battuta e ricezione). Marcianise ringrazia, 9-4 poi 16-10, trascinata dall’ex Montò scatenato alla battuta, ben 3 ace per lui nel corso del match. Set a senso unico, a poco valgono i time out chiamati da coach Cirillo, anche se il Rione Terra, almeno per le statistiche, riesce nel finale a rendere meno amaro il passivo: 25-22. Ad inizio terzo set reazione d’orgoglio dei flegrei (6-2) ma la Mya piazza il break che taglia le gambe al Rione Terra: 10-7 e sul 13-7 iniziano a scorrere i titoli di coda. Altro 25-19 e saluti dalla linea dei tre metri tra le squadre. Vietati abbracci e strette di mano, come imposto dal protocollo anti-covid. La testa è già al prossimo match.

Lascia un commento

Devi loggarti per inserire un commento.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi